0039 349 35 76 530 info@termoteam.it

Sei pronto per il freddo?

Con l’arrivo dell’autunno e l’abbassamento delle temperature bisognerà preoccuparsi di tenere calda la propria casa. Meglio però se lo si fa con coscienza, tenendo d’occhio i consumi ed informandosi circa le soluzioni più convenienti.

La scelta della giusta caldaia gioca un ruolo importante sia in termini di funzionalità dell’impianto che di incidenza diretta sui costi in bolletta. Ma come orientarsi nella scelta? Esistono in commercio diverse tipologie di caldaie e scegliere quella più adatta alle proprie esigenze diventa complicato senza le giuste informazioni tecniche.

Come funziona una caldaia?

La caldaia ha il compito di produrre calore per mezzo della combustione e di redistribuirlo opportunamente all’interno di un dato ambiente attraverso l’impianto stesso. Negli usi civili le caldaie si distinguono in base a due parametri, ovvero la potenza termica nominale (pn) e la portata termica nominale.

La potenza termica indica la potenza massima erogabile, mentre la portata definisce la quantità di energia di combustibile necessaria per fornire la potenza nominale. Il rapporto tra la potenza e la portata termica nominali indica il rendimento massimo della caldaia.

Le caldaie hanno un rendimento variabile, si passa da un rendimento dell’80% per le caldaie tradizionali con scarsa manutenzione, ad un rendimento di circa il 105% per caldaie a condensazione, la cui tecnologia rende possibile il recupero del calore latente, ovvero quel calore che in altre caldaie andrebbe disperso.

Caldaia per il riscaldamento: come scegliere quella giusta?

Caldaia più installazione tutto inclusoChiama lo 349 35 6 530 (lun-ven dalle 8:30 alle 20:00 e sab dalle 9:00 alle 18:00) per ottenere maggiori informazioni o utilizza il servizio di richiamata gratuita.

Con l’arrivo dell’autunno e l’abbassamento delle temperature bisognerà preoccuparsi di tenere calda la propria casa. Meglio però se lo si fa con coscienza, tenendo d’occhio i consumi ed informandosi circa le soluzioni più convenienti.La scelta della giusta caldaia gioca un ruolo importante sia in termini di funzionalità dell’impianto che di incidenza diretta sui costi in bolletta. Ma come orientarsi nella scelta? Esistono in commercio diverse tipologie di caldaie e scegliere quella più adatta alle proprie esigenze diventa complicato senza le giuste informazioni tecniche.

Capire qual è la caldaia adatta alle proprie esigenze!

Ti proponiamo di seguito una guida rapida, per orientarti nella scelta nel caso tu stia acquistando una nuova caldaia o abbia voglia di cambiare quella vecchia.Scopri quando si accende il riscaldamento centralizzato nelle varie città d’Italia.

Come funziona una caldaia?

La caldaia ha il compito di produrre calore per mezzo della combustione e di redistribuirlo opportunamente all’interno di un dato ambiente attraverso l’impianto stesso. Negli usi civili le caldaie si distinguono in base a due parametri, ovvero la potenza termica nominale (pn) e la portata termica nominale.

La potenza termica indica la potenza massima erogabile, mentre la portata definisce la quantità di energia di combustibile necessaria per fornire la potenza nominale. Il rapporto tra la potenza e la portata termica nominali indica il rendimento massimo della caldaia.

Le caldaie hanno un rendimento variabile, si passa da un rendimento dell’80% per le caldaie tradizionali con scarsa manutenzione, ad un rendimento di circa il 105% per caldaie a condensazione, la cui tecnologia rende possibile il recupero del calore latente, Ovvero quel calore che in altre caldaie andrebbe disperso.

Perché le caldaie hanno le stelle?

Relativamente alla marcatura CE di conformità della caldaia, il DPR 660/96 classifica le caldaie in quattro classi in base alla loro potenza nominale assumendo la stella a cinque punte come simbolo distintivo; avremo così caldaie ad una, due, tre o quattro stelle. Le caldaie a quattro stelle garantiscono un massimo rendimento a fronte di un minore impiego di combustibile con conseguente risparmio energetico ed economico.

Se hai dubbi sulla manutenzione della caldaia, non sai a chi richiederla o ogni quanto va fatta, ti consigliamo il nostro video tutorial:

5 consigli per scegliere la caldaia

Dopo aver trattato la parte propriamente tecnica dell’argomento caldaie, ora passiamo ai consigli pratici da seguire nella scelta d’acquisto in sé. La conoscenza degli aspetti strutturali di ciascuna tipologia di caldaia va integrata alle tue esigenze ed alle caratteristiche dell’ambiente in cui avrai intenzione di istallarla.

Quindi le domande da porsi sono le seguenti:

  • Quale sarà l’uso della caldaia? Decidere se servirà per il riscaldamento della casa, per la produzione di acqua calda o per entrambe;
  • Qual è il numero di servizi presenti in casa? Se si parla di un numero rilevante di servizi, allora sarà bene dotarsi di un impianto con maggiore potenza;
  • A quanto ammontano i consumi in casa? Se i tuoi consumi domestici sono elevati, sarà necessario far attenzione all’efficienza dell’impianto. Calcola i tuoi consumi al nostro link di stima;
  • Sempre nel caso di riscaldamento domestico, valuta quanto tempo trascorri in casa durante il giorno;
  • Dove sarà istallata la caldaia? Se la risposta è all’esterno dell’abitazione, allora potresti optare per una caldaia a muro esterna, al contrario se la caldaia avrà un locale dedicato potresti scegliere una caldaia a biomassa.